19.4 C
Napoli
sabato 13 Aprile 2024 - 02:30
HomeCronacaArriva la sentenza di condanna per il caso Stefano Cucchi

Arriva la sentenza di condanna per il caso Stefano Cucchi

-

La corte d’assise d’appello di Roma ha condannato a 13 anni di reclusione i carabinieri Alessio Di Bernardo e Raffaele D’Alessandro per omicidio preterintenzionale per la morte del giovane Stefano Cucchi avvenuta il 15 Ottobre del 2009, a seguito delle percosse ricevute. Quattro anni di carcere (rispetto ai 3 anni e mezzo in assise) rappresentano la pena attribuita al maresciallo Roberto Mandolini (comandante della stazione Appia dove venne portato Cucchi dopo il pestaggio) per la compilazione del falso verbale di arresto del 31enne romano. Confermata, sempre per falso, la condanna a due anni e mezzo del carabiniere Francesco Tedesco che in primo grado era stato scagionato dall’omicidio preterintenzionale. La mamma di Stefano in lacrime non appena ha ascoltato la sentenza. “L’ho sentita la telefono. E’ un momento di grande commozione. Dopo 12 anni la lotta non è ancora finita. Siamo comunque pienamente soddisfatti della decisione di oggi della corte d’appello”. Lo afferma l’avvocato Stefano Maccioni, parte civile nel processo, e legale dei genitori di Stefano Cucchi, dopo la sentenza di appello.

Articoli correlati

- Advertisment -