11 C
Napoli
mercoledì 24 Aprile 2024 - 21:54
HomePoliticaCrisi tra Catello Maresca e il Centro Destra

Crisi tra Catello Maresca e il Centro Destra

-

Ancora tensioni tra Catello Maresca, candidato sindaco di Napoli e il Centro Destra. Questi ultimi che riponevano tutte le speranze sul Pm napoletano adesso di trovano a dover combattere per avere spazio, in quello che è un progetto totalmente civico, come sostiene lo stesso Maresca. Infatti dopo il “me ne frego delle liste di partito” del Pm e una serie di botta e risposta, tensioni e riavvicinamenti, adesso il Centro Destra vorrebbe individuare un nuovo candidato che possa rappresentarlo. La rottura definitiva sarebbe dovuta dall’adesione Francesco Chirico, al progetto civico di Maresca. «Se Maresca continua a prendere questi trasformisti di de Magistris sarà un de Magistris trasformato, null’altro», è scritto in una nota del partito azzurro. Chirico è membro del coordinamento nazionale di Dema, movimento politico fondato e presieduto da Luigi de Magistris, ed è stato eletto nel 2016 con il sostegno di una coalizione formata dalle liste di Dema, De Magistris sindaco, Verdi e “Napoli in Comune a Sinistra”. Il coordinamento cittadino di Forza Italia chiede a Chirico di rassegnare le dimissioni dalla presidenza della Seconda Municipalità: «Chirico, uomo di de Magistris e della rivoluzione arancione, ha scelto di cambiare schieramento – precisa il documento – di fare un’operazione trasformista lasciando la coalizione che lo ha eletto. Ora sia conseguente e si dimetta subito, per evitare di dare l’impressione di aver compiuto solo un’operazione personale e tipica di chi abbandona la nave che affonda». Anche dal partito Fratelli d’Italia arrivano forti critiche, dice infatti Edmondo Cirielli  «Catello Maresca vorrebbe imitare Luigi de Magistris, riciclando anche autorevoli esponenti del suo movimento, ma temo che la mancanza di chiarezza lo porterà a risultati più simili a quelli di Ingroia».

Articoli correlati

- Advertisment -