12.8 C
Napoli
mercoledì 24 Aprile 2024 - 20:47
HomeCalcioDomenica 14 Marzo: pronostici e formazioni per questa 27' giornata di campionato

Domenica 14 Marzo: pronostici e formazioni per questa 27′ giornata di campionato

-

Continuano le partite in programma in questa 27′ giornata di campionato. In programma oggi, alle 12.30 c’è Bologna-Sampdoria. La squadra di Ranieri vuole chiaramente andare a Bologna per vincere e conquistare quei tre punti necessari per approdare nella parte medio/alta della classifica. La vittoria può fare la differenza anche per il Bologna. Lo sa bene Siniša Mihajlovic, che schiera un 4-2-3-1, anche se la Sampdoria non fa meno, programmando come formazione un 4-4-2, da cui si evince tutta la volontà di passare all’attaco. Alle ore 15.00 seguono Parma-Roma, Torino-Inter e alle ore 18.00 Cagliari-Juve.

Il Parma bloccato al penultimo posto deve affrontare in casa i giallorossi reduci da due vittorie consecutive contro Genoa e Fiorentina. La Roma già in quinta posizione spera nel sorpasso, invece il Parma presenta l’attacco meno concludente del campionato con solo 23 goal all’attivo. Non resta che sperare in un miracolo quindi per il Parma, considerando anche il rientro di Dzeko in casa giallorossa, dopo l’infortunio del 25 Febbraio nel match di Europa League contro il Braga.
Come anticipato, alle 15.00 oggi giocheranno anche Torino-Inter.
Per la gara contro l’Inter, Nicola potrà contare sul rientro Bremer ma avrà anche Rincon in meno. Il brasiliano ha ripreso da qualche giorno gli allenamenti in gruppo dopo il Covid ed è in ballottaggio con Buongiorno per prendere il posto di Rodriguez. Anche Belotti è risultato negativo ed è tornato ad allenarsi, ma dovrebbe comunque restare ancora in panchina anche per questa partita. L’Inter invece approda a Torino senza Vidal, che ha comunque avuto un ottimo riscontro post operatorio. Antonio Conte, che non potrà essere in panchina a seguito della squalifica, schiera un 3-5-2, cercando di spingere al massimo e guadagnare altri 3 punti per consolidare il primo posto e cercare di allontanarsi dal Milan, sperando perchè no, in una vittoria del Napoli.

Alle 18.30 tutti sintonizzati su Sky Sport Serie A per seguire Cagliari-Juventus. Da un lato i sardi lottano per conquistare i tre punti che gli servono per la salvezza, dall’altra i piemontesi dopo l’amara esclusione dagli ottavi di Champions, arrivano a Cagliari agguerriti pronti a guadagnare punti per tentare la corsa al primo posto in classifica. Nei 39 precedenti in Serie fra le due squadre in casa dei sardi, è la Juventus a prevalere con 17 vittorie sui rossoblù. Non c’è da meravigliarsi se si pensa che il fuoriclasse Cristiano Ronaldo è attualmente il capocannoniere, avendo messo a segno 20 reti. Non bisogna dimenticare però le 13 reti del brasiliano João Pedro che potrebbe dare filo da torcere alla squadra di Andrea Pirlo.

Si chiude questa Domenica di campionato con il match più atteso: Milan-Napoli.   Si registrano buone notizie dall’infermeria dei rossoneri. Infatti per questa gara Pioli potrà contare di nuovo su Theo Hernandez e, soprattutto, su Hakan Calhanoglu. Quest’ultimo, dopo aver recuperato a seguito dell’infortunio muscolare nella trasferta di Roma contro i giallorossi, pare che possa scendere in campo addirittura dal primo minuto contro i Partenopei. Gattuso invece si troverà a fare i conti con gli assenti per infortunio Ghoulam, Manolas e Rrahmani, trovandosi quindi a dover puntare necessariamente in difesa su Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly e Hisay. Seguita invece una linea di cautela per Lozano. Il messicano sta bene ma per ragioni di sicurezza salterà anche questo match contro il Milan. A scriverlo è il Corriere del Mezzogiorno: “Il Chucky sta bene ma la cicatrice al bicipite femorale destro non si è ancora consolidata, quindi lo staff medico azzurro non vuole correre rischi”. Sarà comunque una partita combattuta: Il Milan insegue disperatamente il primo posto occupato dall’Inter, il Napoli inevce vuole scalare la classifica per recuperare i punti mancanti a seguito di alcune partite sofferte come il pareggio contro il Sassuolo e quella del 21 Febbraio contro l’Atalanta, che si chiuse 4-2 per i bergamaschi.

 

Articoli correlati

- Advertisment -