12.8 C
Napoli
mercoledì 24 Aprile 2024 - 20:17
HomeEconomia“Il rapporto lavorativo nelle agenzie formative: Le figure dell’insegnante e dell’istruttore”

“Il rapporto lavorativo nelle agenzie formative: Le figure dell’insegnante e dell’istruttore”

-

Domani, giovedì 12 maggio ore 15.00 presso il Centro congressi Tiempo – Centro Direzionale Isola E5 (NA) si terrà il convegno organizzato dalle associazioni di categoria, SI.Form Scuole Italiane di Formazione Professionale, Movimento Libero ed Autonomo, C.E.F.A.. All’incontro interverranno Renato Pingue, direttore della Direzione Territoriale del Ministero del Lavoro di Napoli, Chiara Marciani, assessore alla Formazione e Pari Opportunità della Regione Campania; Raffaele Boccagna, avvocato del lavoro; Giuseppe Ardente, consulente del lavoro; Luigi Errichiello, dottore commercialista e revisore contabile. Modera l’evento Paolo Cipolletta.
Apriranno i lavori i Presidenti: Luca Lanzetta, Raffaele Pagano e Davide Costa. Il recente DLgs. 81/2015 prevede che dal 1° Gennaio 2016, si applichi la disciplina del rapporto subordinato si estende anche ai rapporti di collaborazione diventando a tutti gli effetti prestazioni di lavoro esclusivamente personali o continuative. Tale disposizione ripropone per tutti gli enti di formazione professionale lo storico problema di come inquadrare il rapporto di lavoro dei collaboratori/docenti nonché dei collaboratori/amministrativi, che, con o senza partita iva, rischiano con le recenti disposizioni, di essere assimilati a lavoratori dipendenti con rapporto di lavoro subordinato. La normativa è in contrasto con l’attuale gestione degli Enti di formazione perché, non avendo la continuità dei corsi, non possono garantire al docente la “stabilità” di un classico rapporto di lavoro dipendente. Pertanto le Associazioni di categoria hanno inteso organizzare questo importante convegno al fine di far chiarezza su questo annoso problema che a causa delle recenti disposizioni rischia di arrecare non pochi danni ai gestori delle agenzie formative in caso di ispezione da parte degli uffici preposti. Renato Pingue, auspica di siglare un protocollo d’intesa che diventi un “sigillo” da apporre sui contratti di lavoro.

Articoli correlati

- Advertisment -