10.3 C
Napoli
martedì 5 Marzo 2024 - 01:58
HomeEsteriIsraele, i combattimenti a Gaza non fermano i negoziati. Il kibbutz di...

Israele, i combattimenti a Gaza non fermano i negoziati. Il kibbutz di Nir Oz: “Morto il più anziano degli ostaggi”

-

Netanyahu ammette che Israele non sta riuscendo nell’intento di ridurre le vittime civili a Gaza, accusando per questo Hamas. Blinken ha chiesto di adottare misure “urgenti” per porre fine alla violenza dei coloni israeliani contro i palestinesi in Cisgiordania. Raid a Jenin: il campo profughi è circondato. Il cadavere di una donna rapita da Hamas è stato rinvenuto dai soldati vicino al nosocomio Shifa di Gaza. Damasco afferma di aver abbattuto missili israeliani sulla capitale siriana. Erdogan oggi in visita a Berlino.

Il premier Benyamin Netanyahu, intervistato oggi dalla radio americana Npr, riferendosi alla questione del “futuro a Gaza”, ha affermato che Israele dovrà mantenere la “responsabilità militare totale” a Gaza, “per il prossimo futuro”. Il primo ministro ha paragonato Hamas alla Germania nazista e al Giappone quando attaccarono gli Stati Uniti: “Questa generazione dovrebbe avere un futuro diverso, proprio come il popolo tedesco o giapponese ha avuto un’altra generazione. Noi abbiamo bisogno che venga sostituito con qualcosa che abbia a cuore un futuro pacifico tra Israele e i palestinesi, che abbia a cuore la riabilitazione di Gaza e l’eliminazione della tirannia del terrore che ha sottomesso gli abitanti di Gaza. Una volta sconfitto Hamas, dobbiamo fare in modo che che non ci sia un nuovo Hamas”.

Articoli correlati

- Advertisment -