18.8 C
Napoli
mercoledì 22 Maggio 2024 - 08:20
HomeAttualitàPicco di influenza, è record storico.

Picco di influenza, è record storico.

-

L’influenza galoppa come non mai e raggiunge cifre di diffusione e contagi che non si vedevano dall’autunno-inverno a cavallo tra 2009-2010 quando esplose l’epidemia suina. Con una sostanziale differenza: all’epoca la curva dei contagi, dopo aver raggiunto il picco a novembre, precipitò rapidamente verso il basso già nel mese di dicembre. In questo 2022 la situazione non pare essere la stessa e quella che attualmente è una curva che occupa le parti della zona arancione sembra destinata a prendere presto un’impennata in direzione della zona rossa. Lo mostrano i grafici del bollettino Influnet pubblicati dall’Istituto Superiore di Sanità. I numeri confermano la crescita vertiginosa dei contagi: questa settimana gli italiani a letto per sindromi simil-influenzali sono 771mila, contro i 563mila di due settimane fa. Le regioni maggiormente colpite sono sei: Emilia Romagna (20,24 casi per mille), Umbria (19,61), Lombardia (17,80), Veneto (16,43), Provincia Autonoma di Bolzano (16,09), Marche (15,58).

Secondo Gianni Rezza, epidemiologo e attuale Direttore Generale della Prevenzione sanitaria presso il Ministero della Salute i motivi sono da ricercare nelle protezioni imposte dal Corona Virus che hanno ostacolato la circolazione dei virus influenzali, soprattutto tra i bambini di età inferiore ai tre anni che, non avendoli praticamente mai contratto, risultano più suscettibili all’infezione. E, sottolinea Rezza, sono loro i maggiori trasmettitori del virus all’interno della famiglia, di conseguenza risulta importante vaccinarsi contro l’influenza e, ricorda, per chi lo volesse, anche contro il Covid.

Articoli correlati

- Advertisment -