10.3 C
Napoli
martedì 5 Marzo 2024 - 03:22
HomeCalcioReal Madrid-Napoli 4-2, non bastano Simeone e Anguissa

Real Madrid-Napoli 4-2, non bastano Simeone e Anguissa

-

Real Madrid-Napoli finisce 4-2, prestazione buona dei partenopei che sprecano qualche occasione contro una squadra di fenomeni.
Che non fosse facile era una cosa saputa, ma la squadra di Walter Mazzarri ce l’ha messa tutta per portare a casa un risultato positivo.
Come all’andata, è il Napoli a sbloccare il match con gol di Giovanni Simeone al nono minuto, Kvaratskhelia pesca Di Lorenzo che serve Simeone avanti la porta, inutile l’intervento di Lunin che ci mette una pezza quando ormai la palla ha superato la linea, 0-1 per gli ospiti.
Passano pochissimi secondi e arriva immediatamente il pareggio del Real, rete di Rodrygo che rientra sul destro e disegna un arcobaleno a giro, non puó nulla Meret, all’undicesimo siamo sull’1-1, paritá ristabilita.
Di lì a poco, i blancos prendono coraggio e al minuto 21 il solito Jude Bellingham ribalta il risultato, con un cross al bacio di Alaba che trova l’inglese in un inserimento perfetto e totalmente indisturbato, errore da parte di Natan con una copertura in ritardo.
I partenopei non demordono e creano svariate occasioni ben risposte dal Real Madrid, è una partita senza pause al Bernabeu.
Concessi 4 di recupero che procedono con lo stesso ritmo, ma si va a riposo sul risultato di 2-1 per i padroni di casa.
Alla ripresa del match subito in campo Osimhen per Simeone, il Napoli mette in campo il suo centravanti per provare a pareggiarla.
Si arriva al minuto 47 e Zambo Anguissa si smarca sulla destra, prova prima un cross in area per Osimhen ma viene ribattuto, ritorna la palla sul Camerunese che tira di destro con forza e fulmina Lunin, 2-2.
Azione importantissima per il Napoli con un 3 contro 1 di Kvaratskhelia che non tira e non riesce nemmeno a servire Osimhen, spreco della squadra ospite che avrebbe potuto siglare il vantaggio.
Partita abbastanza equilibrata anche per statistiche, ma il Real tiene più possesso palla, ed infatti al minuto 84 il subentrato 2004, Nico Paz, si libera dalle marcature e con il destro la insacca con Meret che si rivela colpevole con un intervento imperfetto.
Concessi 6 minuti di recupero, il Napoli ha risentito del gol preso e complice anche il calo fisico, all’ultimo secondo il Real Madrid trova il gol del definitivo 4-2 con Yoselu, assist del solito Bellingham che con un’altra giocata pazzesca pesca lo spagnolo completamente solo e freddo avanti la porta, dopo numerosi errori si fa perdonare così.
Triplice fischio al Santiago Bernabeu, il gruppo di Walter Mazzarri ne esce sconfitto ma consapevole di poter ancora migliorare, prestazione buona , da rivedere un po’ la fase difensiva.
Il Real Madrid a punteggio pieno, ormai sicurissimo del passaggio del turno, padroneggia il Girone C.
Per il Napoli di Mazzarri basterá un pareggio contro il Braga in casa per poter accedere agli ottavi.

Articoli correlati

- Advertisment -