32.6 C
Napoli
sabato 13 Luglio 2024 - 18:56
HomeSportTennis, Sinner vola in finale ad Halle, battuto Zhang in due set

Tennis, Sinner vola in finale ad Halle, battuto Zhang in due set

-

L’Italtennis sorride e si regala una domenica di finali sull’erba in vista di Wimbledon. Il n.1 del mondo Jannik Sinner ad Halle, in Germania, regola in due set il cinese Zhizhen Zhang: 6-4, 7-6(3) il punteggio finale in un’ora e 39 minuti di gioco e domani giocherà la sua prima finale sull’erba contro l’amico e compagno di doppio, Hubert Hurkacz mentre a Londra, Lorenzo Musetti vola in finale al Queen’s dopo aver battuto l’australiano Jordan Thompson e sfiderà per il titolo lo statunitense Tommy Paul che ha sconfitto il connazionale Sebastian Korda.

“Ho vinto quattro partite dure, è una bella preparazione per Wimbledon; poi la prossima settimana non giocherò e sarà un bene per me e per il mio corpo”: così Jannik Sinner al termine del match con Zhang Zhizhe. “E’ stata una partita dura, con più scambi rispetto a ieri ed è quello che mi serviva – ha aggiunto l’altoatesino – Oggi Zhang ha giocato bene. Ha servito e risposto bene, dovevo essere molto attento, ho salvato un set point nel secondo. Ma sull’erba può succedere tutto”.

Parlando della finale di domani che lo vedrà sfidare il suo compagno di doppio, il polacco Hubert Hurkacz, Sinner ha concluso, “sarà molto equilibrata, lui sull’erba gioca molto bene. Sarà comunque un bel giorno, cercherò di divertirmi, spero di mostrare un bel tennis. Ci conosciamo bene – ha aggiunto poi ai microfoni di Sky SPort – vedremo come andrà. Conoscendolo si preparerà molto bene, nei match ufficiali alza sempre il livello del gioco. Sono contento di disputare questa finale, poi vedremo come andrà”. I numeri di Sinner in questo 2024 da sogno sono importanti: quattro finali, 37 vittorie e appena 3 sconfitte. “Sto cercando di migliorare e con il lavoro sono arrivato a questo punto. Non si finisce mai di lavorare, nella mia testa so che dobbiamo continuare così, forse anche di più. L’abbiamo visto in questo torneo, ormai mi conoscono bene e dovrò essere preparato”, ha concluso l’altoatesino.

Articoli correlati

- Advertisment -